Area utente  

Web Hosting & domini

Chi Siamo

Supporto

Contattaci su .....
 
Skype
Facebook
Twitter
Google+
Youtube
Blogger
Linkedln
RSS Feed

Operazioni sui Domini .IT


:: Chi può registrare un .IT::

Ciascun soggetto appartenente a uno dei paesi membri dell’Unione Europea può registrare un numero illimitato di domini .it. Per i soggetti privati è necessario essere maggiorenni.

Criteri di assegnazione

L’assegnazione dei domini .it segue il principio del “first come first served”, ovvero la prima richiesta ricevuta è anche la prima ad essere esaudita.
L’ordine cronologico delle richieste è determinato all’atto dell’inserimento delle stesse nel database del Registro .it (Dbna, database dei nomi a dominio assegnati):

* nel sistema asincrono, fa fede l’orario di inserimento della richiesta da parte del Registro. Tra due richieste per il medesimo nome a dominio, entrambe inviate in modalità asincrona, è prioritario l’orario di arrivo del documento al Registro.

* nel sistema sincrono, l’inserimento della richiesta è effettuato direttamente per via elettronica dal Registrar e il riscontro è immediato.

 

:: Regolamenti e Linee guida::

La registrazione e il mantenimento dei domini .it avviene in base a quanto stabilito dal Regolamento, comune al sistema sincrono e al sistema asincrono.
A corredo del Regolamento, il Registro ha elaborato anche le linee guida tecniche - specifiche per il sistema sincrono e per il sistema asincrono – al fine di offrire un supporto più efficace a Registrar e Maintainer
È parte integrante delle norme anche il Regolamento per la risoluzione delle dispute, corredato dalle Linee guida legali.

 

Scarica i documenti

 

* Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel ccTLD.it - Regolamento versione 6.0 in formato pdf

* Gestione delle operazioni sui nomi a dominio nel ccTLD.it in modalità asincrona - Linee Guida Versione 1.5 in formato pdf

* Gestione delle operazioni sincrone sui nomi a dominio nel ccTLD.it - Linee Guida Versione 1.1 in formato pdf

* Risoluzione delle dispute nel ccTLD.it - Regolamento Versione 2.0 in formato pdf

* Risoluzione delle dispute nel ccTLD.it - Linee Guida Versione 2.0 in formato pdf


:: Contestazione e Dispute::

Contestare l'assegnazione di un dominio

L'opposizione

L’assegnazione di dominio può essere oggetto di controversia tra uno o più soggetti che ne reclamano il diritto. Il Registro .it non prende parte alla risoluzione della disputa, ma mette a disposizione degli utenti uno strumento specifico: la procedura di opposizione. Essa “congela” l’assegnazione del dominio fino alla soluzione della controversia e consente a chi l’ha promossa di esercitare un diritto di prelazione sull’eventuale, nuova assegnazione.

Le procedure

L’apertura dell’opposizione non permette di ottenere automaticamente il dominio già registrato da un altro soggetto, ma consente l’accesso a due procedure - alternative al ricorso alla magistratura - per la risoluzione della controversia: l’arbitrato irrituale e la procedura di riassegnazione.
Per iniziare un’opposizione è necessario inviare al Registro una richiesta scritta con le generalità del mittente, il nome a dominio oggetto dell'opposizione, le motivazioni e i diritti che si presumono lesi.
Gli utenti hanno a disposizione due modelli indicativi per facilitare la compilazione della richiesta.
La richiesta deve essere inviata per posta convenzionale o corriere all’indirizzo:

Registro del ccTLD .it
Istituto di Informatica e Telematica – CNR
Via G. Moruzzi, 1
56124 Pisa (PI)

e può essere anticipata via fax al numero +39 050 315 3448 o posta elettronica in formato .pdf all’indirizzo challenge@nic.it.
Il Registro esamina la richiesta, ne valuta l’ammissibilità e, entro dieci giorni lavorativi dall’arrivo della domanda, notifica l'esito alle parti.

Lo stato di "challenged"

L’opposizione si considera iniziata nel momento in cui il Registro pone il dominio nello stato di “challenged”.
L'opposizione deve essere rinnovata, tramite raccomandata, ogni 180 giorni, salvo che vi sia un giudizio, un arbitrato o una procedura di riassegnazione in corso. La richiesta di rinnovo non può essere ripetuta per più di due volte.




Monitored by Pingdom

Verifica quanto newshell e' affidabile

SiteLock

Privacy Policy

NewShell Internet services P.IVA 01420350629 - P.E.C. info@pec.newshell.it CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO